Recensione la Ciociara

0
22
recensione la ciociara

Recensione la Ciociara nel post di CineMagazine

Metti Sophia Loren sul set, la direzione di Vittorio De Sica e una trama tratta da un film bellissimo. È ovvio che debba venire un capolavoro, come lo è ‘La Ciociara’, pellicola del 1960 tratta dal testo omonimo di Alberto Moravia. Nella recensione della pellicola, è immancabile un riferimento al racconto degli Alleati diverso da quello immaginato.

Va bene la liberazione dal NaziFascismo ma questo film, seppur con una storia romanzata, ha messo in luce alcune criticità proprio dei Partigiani durante la liberazione dalla dittatura.

Per quanto riguarda la trama, siamo nel 1943. La protagonista, Cesira (interpretata da Sophia Loren) vive a Roma ma fugge via, a causa delle devastazioni della Seconda Guerra Mondiale. Porta con sé anche la sua figlia 12 anni e affida il suo negozio a un suo pseudo-amante, l’amico del marito Giovanni.

‘Scende’ fino ad arrivare vicino Fondi, per l’esattezza a Sant’Eufemia. Qui si innamora di Michele (l’attore francese Jean-Paul Belmondo), un ragazzo antifascista e molto acculturato. Lui viene scoperto dai tedeschi.

A questo punto, Cesira prova a ritornare nella Capitale ma, durante il tragitto, scopre che alcuni soldati dell’esercito francese violentano e assalgono un gruppo di persone.

Rosetta (la figlia di Cesira) resta sotto choc, nonostante la madre provi a farle lenire il dolore. Entrambe scoprono che Michele viene fucilato dai tedeschi ed entrambe scoppiano in un pianto liberatorio.  

Al di là della trama, però, molto più bella a vedere che raccontarla, resta impresso la qualità de ‘La ciociara’. Tanto che, per molti esperti del settore, è una delle pellicole più femministe della storia d’Italia. Nonostante siamo nel 1960.

Perché non solo la protagonista è donna. Ma è un protagonismo attivo, con un ruolo davvero principale. E non di facciata. Le riprese, i frame, i paesaggi sono straordinari.

Del resto, non si vincono otto premi (di cui un Premio Oscar e un David di Donatello) per caso. 

La Ciociara fa parte della storia del cinema italiano.