Indiana Jones, ecco chi ha ispirato il famoso archeologo del cinema

0
114
famoso archeologo del cinema

I fans di Indiana Jones sono in attesa del quinto capitolo della saga, che dovrebbe uscire nel 2022, sempre con l’immancabile Harrison Ford. 

L’attore, per decenni identificato con l’archeologo più famoso al mondo, nonostante i suoi 78 anni è pronto a vestire di nuovo i suoi panni. La novità è che questo sarà il primo capitolo prodotto dalla Disney che ne ha ottenuto i diritti dalla Lucasfilm.

A riempire l’attesa dei fans le voci che circolano ininterrotte sul progetto. Una delle quali parla di una serie TV che potrebbe nascere come spin off del quinto episodio. Questa potrebbe avere per protagonista la figlia di Indy.

La cosa non stupisce, Indiana Jones è un personaggio che travalica il mondo dei suoi film e delle avventure sul grande schermo. L’archeologo è una figura stabile nell’immaginario collettivo, e incarna l’archetipo dell’esploratore coraggioso e affascinante.

Chi è il vero Indiana Jones

Forse non tutti sanno che Henry Walton Jones Jr. alias Indiana Jones non è un personaggio esclusivamente frutto di fantasia. Pare che a ispirare questa figura sia stato un vero esploratore di nazionalità inglese, tale Percy Harrison Fawcett.

La sua storia è stata narrata in un libro, Z la città perduta di David Grann. Dal libro è stato tratto un film, Civiltà perduta del 2016 del regista James Gray. Il vero esploratore Percey Fawcett nato nel 1867, è scomparso nel 1925 nel corso di una delle sue spedizioni in Amazzonia. L’uomo andava proprio alla ricerca di una civiltà perduta. Alcuni pensano che questa potesse essere la città di El Dorado.

Molti pensano che sia questo l’uomo che ha ispirato il vero Indiana Jones. Che sia vero o meno, la figura dell’archeologo del grande schermo è divenuta essa stessa fonte di ispirazione.

I figli di Indiana

La figura di Indiana Jones figlio del professor professor Sir. Henry Walton Jones interpretato da un grande Sean Connery ha inevitabilmente influenzato gli esploratori e avventurieri venuti dopo di lui. Ad esempio quello interpretato da Michael Douglas in All’inseguimento della pietra verde

Oppure il personaggio dei fumetti italiano Topeka Smith evidentemente ispirato a Indy. La stessa Lara Croft, archeologa del videogame Tomb Rider e dell’omonimo film ne è una versione femminile e sexy.

La lista non finisce qui, tra i figli di Indiana si possono annoverare Rick O’Connell della serie di film  La mummia. Il cartone Juanito Jones, che di Indy porta anche il cognome. E il crittologo Benjamin Gates ossia Nicholas Cage nel film Il mistero dei templari e nel suo sequel.

Le parodie di Indiana e le altre influenze

Indiana Jones come tutti i personaggi resi immortali dal cinema, è diventato oggetto di parodie e citazioni. Ad esempio appare nei Simpson nell’episodio I predatori del frigo perduto, nella parodia Paperinik e l’arca dimenticata della Disney. È anche parte della trama di un episodio di The Big Bang Theory, e nell’episodio Indiana Shawn alla ricerca del tesoro segreto della serie tv Psych.

Il personaggio è protagonista del videogame Indiana Jones e la macchina infernale prodotto da LucasArts. Inoltre chiaramente ispirato a lui il protagonista di una serie di slot popolarissime. Si tratta di Book of Ra, slot machine in cui un archeologo va alla ricerca di un misterioso libro. 

La serie di slot Book of Ra è ambientata tra le piramidi, su rulli ruotano simboli misteriosi ispirati all’antico Egitto. L’archeologo va alla ricerca di un misterioso libro che ha poteri speciali. Book of Ra è un classico sempre popolare tra i giocatori di slot, e probabilmente il suo successo è dovuto proprio all’ispirazione “Indiana”.