John Wayne: biografia dell’attore americano

0
39
john wayne

John Wayne: biografia dell’attore americano, nel post di CineMagazine

Col suo nome vero non avrebbe fatto strada nel mondo dei film western. Ma a volte per far nascere un mito occorre annullare la persona che si è sempre stati fino ad allora. E John Wayne lo ha fatto a tal punto da cambiare letteralmente nome e cognome, anche all’anagrafe. L’eroe di tanti uomini e donne e uno dei fautori del grande cinema americano si chiamava, infatti, Marion Morrison ed era un ragazzotto di provincia che arrivava dall’Iowa. Chi lo avrebbe mai detto? 

Un “duca” divenuto cowboy

Marion Mitchell Robert Morrison nacque nell’Iowa il 26 maggio 1907. Aveva solo quattro anni quando la famiglia si trasferì a Los Angeles, in California, in cerca di un futuro migliore. Il giovane Marion era un ragazzone alto e robusto, che usciva spesso con il proprio piccolo cane di nome Little Duke. I vicini allora lo soprannominarono Big Duke, oppure Duke (il duca). Per frequentare l’università, a 17 anni cominciò a fare piccoli lavoretti in giro, tra cui anche la comparsa nei film di Hollywood. Fu così che venne scoperto e ingaggiato per un piccolo ruolo in film western. Fu la produzione a suggerire l’uso di un nuovo nome e il ragazzo scelse John Wayne.

Una lunga gavetta e un grande successo

Il primo film fu un fallimento completo, e Marion (che ormai si presentava come John Wayne) trascorse anni facendo solo piccoli ruoli o particine poco importanti. In quegli anni però strinse amicizia con un giovane regista, John Ford, grazie al quale invece interpreterà presto i migliori film della propria vita. Ombre Rosse (1939) fu il primo vero successo, seguito da Il Massacro di Fort Apache, Sentieri Selvaggi, L’Uomo che uccise Liberty Valance e decine di altri.

Gli anni Cinquanta e Sessanta segnarono l’apice del successo di John Wayne, la sua filmografia è un elenco sterminato. All’inizio degli anni Settanta, per distinguersi dal ruolo di eterno cowboy, Wayne iniziò a girare film diversi: guerra (Berretti Verdi), polizieschi (Una sporca faccenda, tenente Parker; Ispettore Brannigan) e di altro genere, come ad esempio uno sul mondo del circo! Fu anche regista di due film: La Battaglia di Alamo e Berretti Verdi.

Gli ultimi anni

John Wayne si sposò tre volte e i suoi sette figli portano oggi il suo cognome d’arte. Dalla prima moglie Josephine Saenz ebbe quattro figli: Patrick, Tony, Melinda e Michael. La terza moglie, Pilar Palette, gli diede invece due figlie – Aissa e Marissa – e il figlio, anche egli attore, Ethan. I suoi ultimi anni furono meno intensi, ma mai lontani dal set. 

Continuò sempre a recitare e a dirigere, nonostante due tumori minassero la sua salute. Il primo, un cancro ai polmoni, fu asportato chirurgicamente. Pochi anni dopo, però, la malattia lo attaccò nuovamente allo stomaco e lo portò alla morte, l’11 giugno 1979. L’ultima apparizione pubblica dell’attore avvenne nel marzo dello stesso anno, alla cerimonia degli Oscar, in cui il pubblico gli dedicò una standing ovation e un lunghissimo applauso. Con John Wayne spariva un uomo e sorgeva un mito eterno.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here