Charlize Theron, bio della bellissima attrice sudafricana

0
109
charlize-theron

Charlize Theron, bio della bellissima attrice sudafricana, nel post a cura di CineMagazine

Una delle attrici più acclamate e rispettate nel panorama cinematografico mondiale, che incarna un’espressione di talento, determinazione e versatilità. Nonostante una infanzia non certo delle più semplici, è riuscita a essere conosciuta a livello mondiale. Charlize Theron è una personalità poliedrica: debutto in giovanissima età come modella al suo ruolo di attrice premiata e attivista umanitaria, la sua storia è caratterizzata da coraggio e trasformazione. La sua capacità di affrontare ruoli complessi e sfidanti ha fatto di lei una delle figure più influenti e iconiche del cinema contemporaneo.

In questo nuovo appuntamento con le attrici di maggior successo, vediamo insieme la storia di Charlize Theron. Bentornati su CineMagazine!

Gli inizi di Charlize Theron

Charlize Theron nasce il 7 agosto 1975 a Benoni, Sudafrica, e vive in una fattoria vicino a Johannesburg. Figlia unica, da ragazzina vive un’esperienza traumatizzante quando la madre uccide il padre per legittima difesa nel corso di una lite furiosa per via della fine del loro rapporto. Evento che turba nel profondo la giovane Charlize, che decide così di tentare la fortuna all’estero.

Dopo aver vinto un concorso di bellezza all’età di 16 anni, lascia il Sudafrica per intraprendere una carriera internazionale nel mondo della moda, viaggiando in Italia e poi negli Stati Uniti. Nonostante il successo come modella, Theron aspira a diventare un’attrice, spinta da una passione innata per la recitazione. Ma non è ancora il momento di inseguire i suoi sogni e così comincia a studiare alla Joffrey Ballet School di New York. Una lesione al ginocchio la costringe però a rinunciare alla danza, indirizzandola definitivamente verso la recitazione.

Il suo trasferimento a Los Angeles segna l’inizio di un percorso pieno di sfide e opportunità.

La sua vita sembra essere un film: infatti, viene notata da un agente mentre discute con un cassiere di banca che si rifiutava di incassare un assegno. Impressionato dalla sua presenza e determinazione, l’agente le offre la sua prima opportunità nel mondo del cinema. Una storia d’altri tempi.

Dopo alcuni ruoli minori, Charlize Theron inizia a guadagnare riconoscimenti per le sue prestazioni in film come “2 Days in the Valley” e “That Thing You Do!”. 

Grande la sua interpretazione anche nel film “L’avvocato del Diavolo”, recitando di fianco ad attori di fama internazionale come Al Pacino e Keanu Reeves. 

Charlize Theron si fa strada nel mondo del cinema

Il successo di Charlize Theron nel mondo del cinema non si è fatto attendere a lungo. La sua interpretazione nel film “Monster” del 2003 segna una svolta decisiva nella sua carriera. Per questo ruolo, Theron subisce una trasformazione fisica straordinaria, guadagnando quasi 14 chili e sottoponendosi a un trucco estensivo per assomigliare al personaggio reale di Aileen Wuornos, una prostituta condannata per omicidio. La sua performance intensa e straziante le vale l’Oscar come Migliore Attrice.

Dopo “Monster”, Theron continua a scegliere ruoli che sfidano le aspettative e dimostrano la sua vasta gamma come attrice. Nel film “North Country” (2005), interpreta il ruolo di una lavoratrice che combatte contro le molestie sessuali sul lavoro, una performance che le vale una nomination all’Oscar.

Il suo impegno a portare alla luce storie di donne forti e complesse diventa una caratteristica distintiva della sua carriera, abbinando, quindi, il cinema con la voglia di impegnarsi per un mondo migliore o, comunque, per i suoi ideali.

Charlize Theron oggi

Nel panorama cinematografico attuale, Charlize Theron continua a esplorare e a spingersi oltre i confini del tradizionale ruolo femminile nel cinema. La sua interpretazione in “Mad Max: Fury Road” (2015) come Imperatrice Furiosa, un personaggio femminile forte e complesso in un mondo distopico, riceve acclamazioni universali e rafforza la sua posizione come attrice capace di dominare sia nel genere drammatico che in quello d’azione. Brava e versatile, insomma.

La sua performance in “Atomic Blonde” (2017) come spia sotto copertura durante la Guerra Fredda, dimostra ulteriormente le sue abilità fisiche e la sua presenza scenica in ruoli d’azione.

Oltre a recitare, Charlize Theron si impegna anche nella produzione attraverso la sua società di produzione, Denver and Delilah Productions. Ha prodotto film come “Young Adult” (2011) e “Tully” (2018), lavorando nuovamente con il regista Jason Reitman e la sceneggiatrice Diablo Cody. 

La vita privata di Charlize Theron

Nella sua vita privata, Charlize Theron è conosciuta per il suo forte impegno nel sociale e per il suo ruolo di madre, nonostante sia single. Ha adottato due bambini, Jackson e August, dimostrando di essere avanti rispetto alla società. La sua decisione di adottare e crescere i bambini come madre single ha attirato l’attenzione e, per chi è contrario, anche le critiche di chi magari non apprezza la sua scelta. Lei, però, è voluta andare avanti, senza aver paura di poter perdere qualche spettatore.

Oltre a essere una madre, Charlize Theron è anche un’attivista appassionata. Ha fondato la Charlize Theron Africa Outreach Project (CTAOP) nel 2007, con l’obiettivo di supportare i giovani africani nella lotta contro l’HIV/AIDS. Attraverso la CTAOP, lavora per aumentare l’educazione e la prevenzione dell’HIV, promuovendo anche la salute e il benessere dei giovani in Sudafrica. Paese che, ovviamente, è una terra a cui lei è legata nonostante non viva più in Africa da tempo.

charlize-theron-foto

La filmografia di Charlize Theron

La carriera cinematografica di Charlize Theron è ricca e variegata, con ruoli in numerosi film di successo e critica.

Ecco l’elenco completo dei suoi film:

  1. Grano rosso sangue 3 (Children of the Corn III: Urban Harvest), regia di James D.R. Hickox (1995) – non accreditata
  2. Due giorni senza respiro (2 Days in the Valley), regia di John Herzfeld (1996)
  3. Music Graffiti (That Thing You Do!), regia di Tom Hanks (1996)
  4. Ancora più scemo (Trial and Error), regia di Jonathan Lynn (1997)
  5. L’avvocato del diavolo (The Devil’s Advocate), regia di Taylor Hackford (1997)
  6. Celebrity, regia di Woody Allen (1998)
  7. Il grande Joe (Mighty Joe Young), regia di Ron Underwood (1998)
  8. The Astronaut’s Wife – La moglie dell’astronauta (The Astronaut’s Wife), regia di Rand Ravich (1999)
  9. Le regole della casa del sidro (The Cider House Rules), regia di Lasse Hallström (1999)
  10. Trappola criminale (Reindeer Games), regia di John Frankenheimer (2000)
  11. The Yards, regia di James Gray (2000)
  12. Men of Honor – L’onore degli uomini (Men of Honor), regia di George Tillman Jr. (2000)
  13. La leggenda di Bagger Vance (The Legend of Bagger Vance), regia di Robert Redford (2000)
  14. Sweet November – Dolce novembre (Sweet November), regia di Pat O’Connor (2001)
  15. 15 minuti – Follia omicida a New York (15 Minutes), regia di John Herzfeld (2001) – cameo
  16. La maledizione dello scorpione di giada (The Curse of the Jade Scorpion), regia di Woody Allen (2001)
  17. 24 ore (Trapped), regia di Luis Mandoki (2002)
  18. Amici di… letti (Waking Up in Reno), regia di Jordan Brady (2002)
  19. The Italian Job, regia di F. Gary Gray (2003)
  20. Monster, regia di Patty Jenkins (2003)
  21. Gioco di donna (Head in the Clouds), regia di John Duigan (2004)
  22. Tu chiamami Peter (The Life and Death of Peter Sellers), regia di Stephen Hopkins (2004)
  23. North Country – Storia di Josey (North Country), regia di Niki Caro (2005)
  24. Æon Flux – Il futuro ha inizio (Æon Flux), regia di Karyn Kusama (2005)
  25. Nella valle di Elah (In the Valley of Elah), regia di Paul Haggis (2007)
  26. Battle in Seattle – Nessuno li può fermare (Battle in Seattle), regia di Stuart Townsend (2007)
  27. Sleepwalking, regia di William Maher (2008)
  28. Hancock, regia di Peter Berg (2008)
  29. The Burning Plain – Il confine della solitudine (The Burning Plain), regia di Guillermo Arriaga (2008)
  30. The Road, regia di John Hillcoat (2009)
  31. Young Adult, regia di Jason Reitman (2011)
  32. Biancaneve e il cacciatore (Snow White and the Huntsman), regia di Rupert Sanders (2012)
  33. Prometheus, regia di Ridley Scott (2012)
  34. Un milione di modi per morire nel West (A Million Ways to Die in the West), regia di Seth MacFarlane (2014)
  35. Dark Places – Nei luoghi oscuri (Dark Places), regia di Gilles Paquet-Brenner (2015)
  36. Mad Max: Fury Road, regia di George Miller (2015)
  37. Il cacciatore e la regina di ghiaccio (The Huntsman: Winter’s War), regia di Cedric Nicolas-Troyan (2016)
  38. Il tuo ultimo sguardo (The Last Face), regia di Sean Penn (2016)
  39. Fast & Furious 8 (The Fate of the Furious), regia di F. Gary Gray (2017)
  40. Atomica bionda (Atomic Blonde), regia di David Leitch (2017)
  41. Truffatori in erba (Gringo), regia di Nash Edgerton (2018)
  42. Tully, regia di Jason Reitman (2018)
  43. Non succede, ma se succede… (Long Shot), regia di Jonathan Levine (2019)
  44. Bombshell – La voce dello scandalo (Bombshell), regia di Jay Roach (2019)
  45. The Old Guard, regia di Gina Prince-Bythewood (2020)
  46. Fast & Furious 9 – The Fast Saga (F9: The Fast Saga), regia di Justin Lin (2021)
  47. Doctor Strange nel Multiverso della Follia (Doctor Strange in the Multiverse of Madness), regia di Sam Raimi (2022) – cameo
  48. L’accademia del bene e del male (The School for Good and Evil), regia di Paul Feig (2022)
  49. Fast X, regia di Louis Leterrier (2023)