Angelina Jolie, biografia dell’attrice americana

0
36
angelina-jolie-foto

Angelina Jolie, biografia dell’attrice e produttrice americana, nel post a cura di CineMagazine

Una delle figure più affascinanti e influenti di Hollywood, che continua a dominare il mondo del cinema con la sua presenza carismatica e le sue performance intense: Angelina Jolie è una delle attrici più versatili e premiate della sua generazione. Perché è una personalità che va oltre lo schermo. Perché si batte per le sue idee. Oltre alla sua carriera cinematografica è nota, infatti, per il suo attivismo umanitario, essendo stata ambasciatrice del buon volere per l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR).

La sua vita è un intreccio di successi professionali, impegno personale in cause umanitarie e una vita familiare che ha catturato l’attenzione dei media a livello mondiale. Ma limitare tutto al gossip è riduttivo per un’attrice come Angelina Jolie.

In questo post a cura di CineMagazine vediamo insieme la vita e gli step professionali dell’attrice e produttrice americana, Angelina Jolie. Bentornati sul nostro portale!

Gli inizi di Angelina Jolie

Angelina Jolie Voight nasce il 4 giugno 1975 a Los Angeles, California, figlia degli attori Jon Voight e Marcheline Bertrand. La carriera di Angelina Jolie nel mondo dello spettacolo inizia precocemente, anche per la sua famiglia di artisti. Cresciuta in un contesto dove l’arte e l’interpretazione erano la quotidianità, Angelina Jolie mostra fin da bambina un interesse profondo per il cinema. Frequenta la Lee Strasberg Theatre Institute per due anni, dove perfeziona le sue abilità recitative, partecipando a numerose produzioni teatrali. Il suo debutto cinematografico avviene all’età di sette anni nel film ‘Lookin’ to Get Out’ (1982), co-sceneggiato da suo padre Jon Voight.

Oltre alla carriera di attrice, la Jolie posa anche come modella, viaggiando per lavoro anche in Italia. Qui appare anche nel videoclip “Alta Marea” di Antonello Venditti all’età di soli 16 anni.

Nonostante una carriera di successo e la sua bellezza, la Jolie per il suo aspetto fisico è oggetto di bullismo da parte dei compagni di classe. Questo provoca in lei idee autolesioniste e atteggiamenti di emarginazione dal contesto sociale, fino all’aspirazione di lavorare nel mondo funerario (come becchina). Ma alla fine scopre che il suo vero amore è la recitazione.

La sua grande occasione arriva con il film biografico per la televisione “Gia” (1998), dove interpreta il ruolo della supermodella Gia Carangi. La sua performance cruda e vulnerabile in questo film le vale un Golden Globe e una candidatura agli Emmy Awards, facendo di lei una delle giovani attrici più promettenti di Hollywood. Insomma, Angelina Jolie arriva al grande pubblico.

Angelina Jolie arriva al successo

Il vero successo di Angelina Jolie nel mondo del cinema arriva con il suo ruolo nel film “Girl, Interrupted” (1999), dove interpreta il personaggio di Lisa Rowe, una giovane donna con un disturbo di personalità borderline. La sua interpretazione le vale l’Oscar come Migliore Attrice Non Protagonista. Da qui, la sua carriera decolla, e Angelina Jolie si afferma come una delle attrici più ricercate di Hollywood.

Si immerge a questo punto in una serie di ruoli che spaziano da azione a drammi profondi, dimostrando una versatilità senza pari. La sua performance come Lara Croft nel film d’azione “Lara Croft: Tomb Raider” (2001) la trasforma in un’icona globale, mostrando non solo il suo talento come attrice, ma anche la sua fisicità e la sua capacità di interpretare personaggi forti e indipendenti. Quel film è una pietra miliare del settore.

La sua carriera successiva la vede protagonista in vari film di successo, come “Mr. & Mrs. Smith” (2005), “Changeling” (2008), e “Maleficent” (2014), ciascuno dimostrando la sua versatilità e il suo impegno in ruoli complessi e sfidanti.

Angelina Jolie oggi

Nel panorama cinematografico attuale, Angelina Jolie continua a essere una figura influente e rispettata. Non solo continua a recitare, ma amplia il suo campo d’azione nella regia e produzione. Come regista, Angelina Jolie si concentra su storie che trattano temi di forte impatto sociale e politico. Il suo debutto alla regia con “In the Land of Blood and Honey” (2011) rivela il suo interesse per le questioni di guerra e conflitto, un tema che riflette il suo impegno umanitario. Da qui si capisce Angelina Jolie non voglia limitarsi solo al palcoscenico.

Le sue opere successive come regista, tra cui “Unbroken” (2014) e “First They Killed My Father” (2017), continuano a esplorare storie di resilienza umana e conflitto.

La vita privata di Angelina Jolie

La vita privata di Angelina Jolie ha attratto quasi tanta attenzione quanto la sua carriera di attrice. Madre di sei figli, di cui tre adottati, Angelina Jolie è profondamente dedita alla sua famiglia. La sua decisione di adottare bambini da Cambogia, Etiopia e Vietnam riflette il suo impegno per l’umanitarismo e la consapevolezza globale.

È balzata agli onori della cronaca per la sua decisione di sottoporsi a una mastectomia preventiva dopo aver scoperto di essere portatrice di un gene BRCA1 mutato, che aumenterebbe il rischio di cancro al seno e alle ovaie.

In particolare il suo matrimonio e successivo divorzio con l’attore Brad Pitt sono stati al centro del dibattito per anni.

Lei si è inoltre dichiarata bisessuale e sposata altre due volte: il 28 marzo 1996 sposa l’attore britannico Jonny Lee Miller, pe poi separarsi l’anno successivo; il 5 maggio 2000 sposa in seconde nozze l’attore Billy Bob Thornton, dal quale divorzia nel 2003.

Per molti, è stata la causa anche della fine del rapporto tra Brad Pitt e Jennifer Aniston.

angelina jolie brad pitt

La filmografia di Angelina Jolie

La carriera di Angelina Jolie copre un’ampia gamma di generi, dalla commedia all’azione, dal dramma al fantasy, dimostrando la sua versatilità e il suo talento come attrice e perfino come doppiatrice, visto che ha anche prestato la sua voce a personaggi in film d’animazione.

Ecco, comunque tutti i suoi film in ordine cronologico:

  1. Cercando di uscire (Lookin’ to Get Out), regia di Hal Ashby (1982)
  2. Cyborg 2, regia di Michael Schroeder (1993)
  3. Without Evidence, regia di Gill Dennis (1995)
  4. Hackers, regia di Iain Softley (1995)
  5. È solo l’amore che conta (Love Is All There Is), regia di Joseph Bologna e Renée Taylor (1996)
  6. Foxfire, regia di Annette Haywood-Carter (1996)
  7. Desert Moon (Mojave Moon), regia di Kevin Dowling (1996)
  8. Playing God, regia di Andy Wilson (1997)
  9. Hell’s Kitchen – Le strade dell’inferno (Hell’s Kitchen), regia di Tony Cinciripini (1998)
  10. Scherzi del cuore (Playing by Heart), regia di Willard Carroll (1998)
  11. Falso tracciato (Pushing Tin), regia di Mike Newell (1999)
  12. Il collezionista di ossa (The Bone Collector), regia di Phillip Noyce (1999)
  13. Ragazze interrotte (Girl, Interrupted), regia di James Mangold (1999)
  14. Fuori in 60 secondi (Gone in Sixty Seconds), regia di Dominic Sena (2000)
  15. Lara Croft: Tomb Raider, regia di Simon West (2001)
  16. Original Sin, regia di Michael Cristofer (2001)
  17. Una vita quasi perfetta (Life or Something Like It), regia di Stephen Herek (2002)
  18. Lara Croft: Tomb Raider – La culla della vita (Lara Croft: Tomb Raider – The Cradle of Life), regia di Jan de Bont (2003)
  19. Beyond Borders – Amore senza confini (Beyond Borders), regia di Martin Campbell (2003)
  20. Identità violate (Taking Lives), regia di D. J. Caruso (2004)
  21. Sky Captain and the World of Tomorrow, regia di Kerry Conran (2004)
  22. The Fever, regia di Carlo Gabriel Nero (2004) – cameo
  23. Alexander, regia di Oliver Stone (2004)
  24. Mr. & Mrs. Smith, regia di Doug Liman (2005)
  25. The Good Shepherd – L’ombra del potere (The Good Shepherd), regia di Robert De Niro (2006)
  26. A Mighty Heart – Un cuore grande (A Mighty Heart), regia di Michael Winterbottom (2007)
  27. La leggenda di Beowulf (Beowulf), regia di Robert Zemeckis (2007)
  28. Changeling, regia di Clint Eastwood (2008)
  29. Wanted – Scegli il tuo destino (Wanted), regia di Timur Bekmambetov (2008)
  30. Salt, regia di Phillip Noyce (2010)
  31. The Tourist, regia di Florian Henckel von Donnersmarck (2010)
  32. Maleficent, regia di Robert Stromberg (2014)
  33. By the Sea, regia di Angelina Jolie (2015)
  34. Maleficent – Signora del male (Maleficent: Mistress of Evil), regia di Joachim Rønning (2019)
  35. Alice e Peter (Come Away), regia di Brenda Chapman (2020)
  36. Quelli che mi vogliono morto (Those Who Wish Me Dead), regia di Taylor Sheridan (2021)
  37. Eternals, regia Chloé Zhao (2021)

Oltre a questi ruoli come attrice, Angelina Jolie ha anche diretto diversi film:

  1. Lovesick, regia di Sam B. Lorn (2005)
  2. Nella terra del sangue e del miele (In the Land of Blood and Honey), regia di Angelina Jolie (2011)
  3. Maleficent, regia di Robert Stromberg (2014)
  4. Difret – Il coraggio per cambiare, regia di Zeresenay Berhane Mehari (2014)
  5. Unbroken, regia di Angelina Jolie (2014)
  6. By the Sea, regia di Angelina Jolie (2015)
  7. I racconti di Parvana – The Breadwinner (The Breadwinner), regia di Nora Twomey (2017)
  8. Per primo hanno ucciso mio padre (First They Killed My Father), regia di Angelina Jolie (2017)
  9. Maleficent – Signora del male (Maleficent – Mistress of Evil), regia di Joachim Rønning (2019)
  10. L’unico e insuperabile Ivan (The One and Only Ivan), regia di Thea Sharrock (2020)